#Paginefragili - Maneggiare con cura

La parola fragile ha come etimologia l’aggettivo latino fragilis, che a sua volta viene ripreso dal verbo: infrangere, rompere, fracassare.

In questa sezione del sito troverai solo parole che si sforzano di seguire accuratamente l’arte dell’essere spezzati, dell’essere dilaniati, dell’essere indebolitiavviliti, in definitiva, vinti.

È un’arte complessa, che necessita molto allenamento e una pazienza estrema. È un’arte che da tutta questa fragilità non trae violenza, rabbia, distruzione, ma narrativa, scrittura, storie.

Benvenuto all’interno della sezione blog.

Mattia Tortelli – Pagine Fragili

Io (non) credo negli eroi

Depressione viene dalla parola latina depressio, derivante dal passato prossimo del verbo deprimo: premere verso il basso, affondare, soffocare. Un climax ascendente, un vortice, un terremoto. E la mia depressione…
Primo post _ Il vaglio della soglia

Il varco della soglia

Benvenuto o benvenuta. Chiunque tu sia e comunque tu ti senta oggi. Benvenuto o benvenuta, di vero cuore. Non mi viene in mente altro modo di accoglierti che così, con…
Instagram
Facebook
Lego ergo sum
#sulmiocomodino

Condividi con:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *